Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare i servizi e l'esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina web o cliccando qualunque altro suo elemento acconsentirai all'uso dei cookie. Se vuoi avere maggiori informazioni o sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni dei cookie clicca qui
Ho capito

ZIANO

ZIANO

COMUNE:
ZIANO
ZONA:
VALLI DI FIEMME E FASSA
COSTITUITO IL:
1947
INDIRIZZO:
WCMS_ziano@yahoo.it
CAPOGRUPPO:
Vanzetta Hubert
VICE CAPOGRUPPO:
Zanon Andrea
SEGRETARIO:
Vanzetta Maurizio
CASSIERE:
Giacomelli Riccardo
CONSIGLIERI:
Deflorian Simone
Giacomelli Mauro
Lazzeri Mauro
Longo Raffaello
Vanzetta Maurizio
Vanzetta Roverto
Vanzo Fabio
Zanon Daniel
Zorzi Emanuele
Zorzi Giuseppe



STORIA:

(da "Alpini una famiglia!")

Costituito nel 1947 ( 6 settembre).
Inaugurato il 6 settembre 1953 - Madrina del gagliardetto la sig.ra Lidia Zorzi in Varesco, sorella del disperso in Russia Carlo Zorzi.
Capigruppo dalla fondazione:
sig. Daniele Zorzi 1947 -1957
sig. Giovanni Deflorian 1957 -1958
cav. Daniele Zorzi 1958-1959
sig. Zenone Vanzetta 1959-1962
sig. Giovanni Partel 1962-1965
sig. Eugenio Cristellon 1965-1966
sig. Carmelo Zorzi 1966-1967
sig. Giuseppe Vanzo 1967-1970
cav. uff. Daniele Zorzi 1970-1974
sig. Gilio Zorzi 1974-1982
Oltre alla normale attività, il Gruppo organizza cerimonie in suffragio dei Caduti e dei soci scomparsi, pellegrinaggi al Cauriol, feste alpine, riunioni conviviali e ricreative. Partecipa ai raduni nazionali e locali dell`Associazione.
è Gruppo guida della Sezione nel campo dello sport bianco. Cura in modo particolare lo sci da fondo, ma non trascura le prove alpine. Nel 1953 ha organizzato con la Sezione il 18° Campionato Nazionale di Sci Fondo, vinto da Federico Deflorian di Ziano. Da anni mette in calendario il «Trofeo cap. Leone Bosin», giunto nel 1981 alla 24a edizione. Per le prove alpine mette in calendario il «Trofeo Caduti di Ziano», gara di discesa controllata, giunto nel 1981 alla 4a ediz. E uno degli ideatori e dei sostenitori, con il suo prestigioso dirigente Daniele Zorzi, della «Marcialonga», la più grande prova nordica dopo la Vasaloppet.
Ha collaborato alla costruzione del Monumento ai Caduti, inaugurato il 6 settembre 1953.
Nel 1976 ha preso parte all`Operazione Friuli inviando a Buia 53 Alpini e Amici degli Alpini volontari.
Nel 1980-81 ha collaborato alla costruzione della «Baita don Onorio» con 26 giornate di lavoro gratuito, un`offerta in denaro, e, con i Gruppi della Zona di Fiemme e Fassa, alla fornitura gratuita dei serramenti esterni.