Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare i servizi e l'esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina web o cliccando qualunque altro suo elemento acconsentirai all'uso dei cookie. Se vuoi avere maggiori informazioni o sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni dei cookie clicca qui
Ho capito

VIGO CORTESANO

VIGO CORTESANO

ZONA:
SINISTRA ADIGE
COSTITUITO IL:
1953
CAPOGRUPPO:
Covi Giulio
VICE CAPOGRUPPO:
Pilati Marco
SEGRETARIO:
Gislimberti Walter
CASSIERE:
Patton Mariano
CONSIGLIERI:
Franceschini Marino
Gottardi Silvio
Patton Franco
Sevignani Flavio
Ugolini William
Valer Renzo
Vitelli Carlo
STORIA:

(da "Alpini una famiglia!")

Costituito il 18 maggio 1953.
Inaugurato il 7 luglio 1955 - Madrina del gagliardetto la signora Lina Patton in Zancanar, sorella di Camillo Patton, morto per causa di guerra.

Capigruppo dalla fondazione:
cav. Camillo Stenico 1953-1982
Il Gruppo, oltre alla normale attività, organizza cerimonie in suffragio dei Caduti, feste campestri «nell`incantevole pineta delle Gorghe» riunioni conviviali e ricreative, una festa annuale alla scuola materna (con spettacolo iniziale e quindi offerta di doni ai piccoli alunni e di materiale didattico alla Direzione). Partecipa alle manifestazioni nazionali, sezionali e di valle dell`Associazione.
Fin dai primi anni della sua attività ha messo in pratica la «solidarietà alpina» aiutando i soci malati nel disbrigo dei lavori agricoli; promuovendo una sottoscrizione a favore della famiglia di un socio morto in giovane età, che lasciava la moglie e due figlioletti bisognosi di aiuto; intervenendo in favore di una bambina che aveva perso un occhio in un incidente stradale e prodigandosi in altre numerose buone opere, forse meno vistose, ma altrettanto significative dell` altruismo degli Alpini di Vigo Cortesano.
Con i Combattenti e Reduci locali, la popolazione e l`Amministrazione Comunale di Trento, ha contribuito alla costruzione del Monumento ai Caduti della Guerra 1940-1945.
Dopo il terremoto, è accorso in Friuli con Alpini e amici degli Alpini: nel 1976 ha costruito la casetta n. 20 ad Andreuzza di Buia e nel 1977 ha gettato le fondamenta di una casa a Pielungo in Provincia di Pordenone.
In località «Gorghe» ha chiesto e ottenuto di restaurare la casetta forestale, utile per le feste campestri. Gli Alpini hanno compiuto il lavoro, hanno installato l`acqua nell` edificio e sistemato la strada di accesso della lunghezza di circa un Km, dotandola pure di canalette in legno. Nel 1980-` 81 ha collaborato alla costruzione della «Baita don Onorio» ed ha inviato una somma pro terremotati dell`Irpinia.