Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare i servizi e l'esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina web o cliccando qualunque altro suo elemento acconsentirai all'uso dei cookie. Se vuoi avere maggiori informazioni o sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni dei cookie clicca qui
Ho capito

RUMO

RUMO

COMUNE:
RUMO
ZONA:
MEDIA VAL DI NON
COSTITUITO IL:
1929
CAPOGRUPPO:
Torresani Roberto
VICE CAPOGRUPPO:
Bonani Paolo
SEGRETARIO:
Torresani Vincenzo
CASSIERE:
Bonani Carlo
CONSIGLIERI:
Bacca Roberto
Bacca Romedio
Dallagiovanna Giacomo
Giuliani Walter
Vender Rino
STORIA:

(da "Alpini una famiglia!")

Costituito «di fatto» nel 1929, ufficialmente nel 1936.
Inaugurato il 7 giugno 1937 - Madrina del gagliardetto la sig.na Lisetta Gidoni.
Ricostituito nel 1954 e nel 1966.
Inaugurato il 10 novembre 1968 - Madrina del gagliardetto la sig.ra Ida Sgrò.

Capigruppo dalla fondazione:
prof. Ugo Morten (detto Noè) 1929
sig. Vittorio Vender 1936-1937
sig. Leonardo Ferdinando Dallasega 1937 -1940
sig. Oreste Bonani 1954-1955
(sospeso tesseramento 1955)
sig. Oreste Bonani 1956-1958
(sospeso tesseramento 1959-1960)
sig. Oreste Bonani 1961-1962
sig. Adriano Zorzi 1962-1964
(sospeso tesseramento 1965)
cav. Ernesto Zanotelli 1966-1978
sig. Valerio Vender 1978-1980
sig. Rino Vender 1980-1982
Il Gruppo organizza manifestazioni alpine, cerimonie in suffragio dei Caduti, assemblee di soci, riunioni conviviali e ricreative, feste campestri (da qualche anno al Maso Vender). Partecipa ai raduni nazionali e locali dell`A.N.A. e collabora con associazioni affini e con le istituzioni del luogo (Comune e parrocchie), trovando un valido appoggio nel cappellano alpino don Dario Cologna, parroco di Marcena.
Nel 1970 ha prestato la propria opera nella costruzione del Monumento ai Caduti eretto nella frazione di Lanza e inaugurato il 9 agosto 1970, con madrina la sig.ra Silvia Vender, congiunta di un Caduto.
Nel 1976 ha dato la propria adesione all`iniziativa sezionale pro Friuli (dopo il terremoto) e nel 1980-`81 ha collaborato con gli altri Gruppi della Sezione alla costruzione della «Baita don Onorio», prestando 27 giornate di lavoro gratuito.
Nel 1982 completa il Monumento ai Caduti applicandovi un tripode di bronzo.