Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare i servizi e l'esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina web o cliccando qualunque altro suo elemento acconsentirai all'uso dei cookie. Se vuoi avere maggiori informazioni o sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni dei cookie clicca qui
Ho capito

ROVERE` DELLA LUNA

ROVERE` DELLA LUNA

ZONA:
PIANA ROTALIANA E BASSA VAL DI NON
COSTITUITO IL:
1929
CAPOGRUPPO:
Ferrari Albino
VICE CAPOGRUPPO:
Lamusta Gregorio
SEGRETARIO:
Preghenella Franco
CASSIERE:
Pomella Marco
CONSIGLIERI:
Barbi Roberto
De Eccher Silvio
De Eccher Ugo
Decristian Paolo
Ferrari Paolo
Ferrari Silvano
Nardon Fiorenzo
Nardon Giancarlo
Piazzi Mauro
STORIA:

(da "Alpini una famiglia!")

Costituito nel 1929.
Inaugurato il 29 giugno 1929 - Madrina del gagliardetto la signora Francesca Bertini (scomparsa il 28-11-1977).

Ricostituito nel 1950.
Inaugurato il 7 maggio 1950 - Madrina del gagliardetto la signora Francesca Kaswalder, madre di un Caduto.
Capigruppo dalla fondazione:
sig. Enrico Fontana 1929-1934
sig. ...... 1934
sig. Candido Coller 1950-1953
(sospesa l`attività nel 1954)
sig. Enrico de Eccher 1955-1959
sig. Giovanni Nardon 1959-1962
sig. Ubaldo Sandri 1962-1963
sig. Giovanni Preghenella 1963-1966
sig. Giulio Girardi 1966-1969
sig. Albino Ferrari 1969-1971
sig. Ivo Ferrari 1971-1974
sig. Gianmario Ferrari 1974-1976
dottor Bruno Eccher 1976-1977
sig. Silvano Ferrari 1977 -1979
sig. Giorgio Degasperi 1979-1981
sig. Pio Ferrari 1981-1982
Il Gruppo organizza annualmente assemblee di soci, manifestazioni alpine, cerimonie in memoria dei Caduti, feste campestri (in località Pianizia), riunioni conviviali e ricreative.
Nel 1956 si fa promotore della costruzione del Monumento ai Caduti, inaugurato il 23 settembre 1956.
Nel 1969 costruisce la chiesetta alpina di Pianizia, con colonna campanaria e con il tetto a forma di cappello alpino (inaugurata il 6 luglio 1969).
Nel 1976 dà l`adesione all’ iniziativa dell`A.N.A. pro terremotati del Friuli e negli anni 1980, 1981 collabora alla realizzazione della Baita don Onorio prestando 9 giorni di lavoro gratuito e inviando un` offerta in danaro. Nel 1981 partecipa alla sottoscrizione pro terremotati del Sud.