Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare i servizi e l'esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina web o cliccando qualunque altro suo elemento acconsentirai all'uso dei cookie. Se vuoi avere maggiori informazioni o sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni dei cookie clicca qui
Ho capito

REVO`

REVO`

COMUNE:
REVO`
ZONA:
MEDIA VAL DI NON
COSTITUITO IL:
1976
CAPOGRUPPO:
Gentilini Stefano
VICE CAPOGRUPPO:
Flaim Saverio
SEGRETARIO:
Rossi Walter
CASSIERE:
Rigatti Cristian
CONSIGLIERI:
Chiaraluce Marco
Flaim Sergio
Iori Mauro
Martini Simone
Pancheri Pierino
STORIA:

Il Gruppo Alpini di Revò fu fondato il 04 aprile 1976 , primo capogruppo e convinto fondatore fu FERRARI Renato che rimase in carica fino al 1999 quando venne sostituito da FLAIM Vito per due anni; nel 2000 venne nominato capo gruppo ZADRA Amerigo , il quale ricopre la carica a tutt`oggi. Segretario degli alpini dalla fondazione fino al 1997 fu IORI Francesco ,dopo venne sostituito da FELLIN Giuliano. Merita essere ricordata la madrina che purtroppo è andata avanti Maria FIor e gli altri alpini fondatori come Giuseppe Flaim che sono tornati definitivamente a baita. . Durante la sua storia il Gruppo Alpini ha partecipato a tutte le adunate nazionali e con dei rappresentanti ai raduni sezionali e di zona oltre alle commemorazioni per il ritorno delle spoglie dei caduti in guerra. Ha dato un valido contributo nell`aiuto ai terremotati del Friuli, costruendo e sistemando sul posto due casette prefabbricate. Sostiene con varie offerte i nostri missionari , ha fatto un` adozione a distanza e organizzato due lotterie: una in collaborazione con l`ANA di Trento per l`iniziativa "UNA RUOTA AD ACQUA PER UN MULINO" in favore delle popolazioni della Tanzania e una per la missione di suor Gisella Dallagiacoma in Ecuador. Partecipa annualmente alla giornata ecologica in collaborazione con la Pro Loco locale e con la stessa organizza la tradizionale festa della Madonna del Carmine, allestendo un bancone bar acquistato dal gruppo in occasione della Festa dell`Emigrazione organizzata a Revò. Il Gruppo ha dotato la piazzola in località" Pra da l`Aca" di una grande fontana ricavata da un grosso larice, ricoprendola con una tettoia ed ha creato un funzionale posto cucina con focolare e piastra e relativa tettoia. Nel 1998 ha provveduto alla sistemazione e consolidamento del monumento ai caduti e nel 2000 ha sistemato la lapide al cimitero dei sacerdoti defunti della parrocchia. Nel 2000 Ha organizzato per tutte le famiglie degli iscritti una gita alle miniere di Monteneve in VaI Ridanna e per valorizzare il vino caratteristico della nostra zona ha organizzato la prima festa del Gropel con convegni e corsi di formazione per viticoltori. Nel 2001 ha organizzato il 25° di fondazione del Gruppo ed il raduno mandamentale molto partecipati e ben riusciti. Nello stesso hanno ha preso possesso finalmente della sede messa a disposizione dal comune al terzo piano del palazzo municipale. Sempre nel 2001 il gruppo ha organizzato la seconda festa del gropel con mostra di vecchie attrezzature per la lavorazione del vino, si è. anche dotato di una nuova camicia per tutti gli iscritti, ha organizzato una gita a Colico e Lago di Corno. Nel 2002 ha organizzato una gita a Lavarone e alla diga del Vaiont, ha organizzato la prima festa alpina alla malga di Revò che si è ripetuta anche nel 2003 e che è diventata ormai un punto fisso nell`organizzazione del gruppo, con la partecipazione alla stessa del locale Coro delle Maddalene e del Corpo Bandistico della Terza Sponda. . Nel 2003 c`è stata la gita a Monaco e Dacau e all` inizio del 2004 il gruppo, per far conoscere alla nostra gente la storia dell` Inno Nazionale di Mameli e l`Inno al Trentino , ha organizzato una interessante serata con la relazione del Prof: Giuseppe Iori dirigente scolastico a Padova, la partecipazione del Vice Commissario del Governo Dott. Stenlio Iuni e del presidente onorario della sez. ANA DI Trento dotto Giustiniano de Pretis. La serata è stata arricchita dalla presenza del Coro delle Maddalene e dal Corpo Bandistico della Terza Sponda che hanno eseguito entrambi gli inni.