Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare i servizi e l'esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina web o cliccando qualunque altro suo elemento acconsentirai all'uso dei cookie. Se vuoi avere maggiori informazioni o sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni dei cookie clicca qui
Ho capito

POVO

POVO

COMUNE:
POVO
ZONA:
SINISTRA ADIGE
COSTITUITO IL:
1938
CAPOGRUPPO:
Francheschini Bruno
VICE CAPOGRUPPO:
Orsingher Luca
SEGRETARIO:
Calliari Lorenzo
CASSIERE:
Zanotti Franco
CONSIGLIERI:
Bergamo Gabriele
Bonvecchio Alessandro
Gruber Erwin
Marchi Giuseppe
Zordan Giorgio
Zordan Romeo

Lunelli Elena (agg.)
STORIA:

(da "Alpini una famiglia!")

Costituito nel 1938.
(Prima di questa data gli Alpini di Povo sono soci del Gruppo di Villazzano)
Ricostituito nel 1952.
Inaugurato il 14 giugno 1953 - Madrina del gagliardetto la signora Giuseppina Bonvecchio, vedova, madre e sorella di Caduti.

Capigruppo dalla fondazione:
ten. Mario Molinari 1938-1940
sig. Gino Merz 1940-1943
sig. Gino Merz 1952-1955
sig. Giuseppe Merz 1955-1962
sig. Nello Segatta 1962-1965
sig. Mario Andreatta 1965-1968
sig. Livio Giacomoni 1968-1971
sig. Gianni Giacomoni 1971-1974
sig. Marcello Berlanda 1974-1981
sig. Giuseppe Bonomi 1981-1982
Il Gruppo ha la sede sociale a Povo, Pantè di Sotto.
Organizza assemblee di soci, manifestazioni alpine, cerimonie in suffragio dei Caduti, il carnevale alpino, feste campestri in località «Moronar». Nel 1953 costituisce un coro alpino che si esibisce la prima volta in occasione dell`inaugurazione del Gruppo di Folgaria.
Nel 1959 collabora alla costruzione del Monumento ai Caduti, eretto presso la chiesa parrocchiale, opera dello scultore Eraldo Fozzer e inaugurato il 27 settembre 1959. Fa parte del Comitato pro Monumento, presieduto dal c. te Thun, padre di due Caduti in guerra, di cui uno morto in Africa Orientale Italiana, decorato di Med. d`Oro al V.M.
Mette in calendario annualmente una gara di marcia in montagna, intitolata «Trofeo t. col. Fernando Tonini» (m. nel 1975).
Ha contribuito all` opera di ricostruzione del Friuli colpito dal terremoto inviando a Buia 9 Alpini volontari e alla realizzazione della «Baita don Onorio» con 15 giornate di lavoro gratuito. Per i terremotati dell`Irpinia (1981) ha inviato un` offerta in denaro. Nel 1977 ha costruito il rifugio alpino in località "Moronar".