Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare i servizi e l'esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina web o cliccando qualunque altro suo elemento acconsentirai all'uso dei cookie. Se vuoi avere maggiori informazioni o sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni dei cookie clicca qui
Ho capito

CUNEVO

CUNEVO

COMUNE:
CUNEVO
ZONA:
PIANA ROTALIANA E BASSA VAL DI NON
COSTITUITO IL:
1959
CAPOGRUPPO:
Formolo Marco
VICE CAPOGRUPPO:
Iob Sergio
SEGRETARIO:
Cattani Roberto
CASSIERE:
Dellantonio Franco
CONSIGLIERI:
Dellantonio Gualtiero
Dolzani Davide
Iob Celestino
Iob Daniele
Iob Ferruccio
Iob Maurizio
Lucchini Bruno
Lucchini Franco
Rossetto Ivano
Zanon Manuel
Zanon Roberto
STORIA:

Costituito nel 1959.
Inaugurato il 2 agosto 1959 - Padrini del gagliardetto il sindaco di Cunevo sig. Albino Zanon, fratello di due Caduti, e la sig.na Gabriella Dallabona, figlia di un mutilato.

Capigruppo dalla fondazione:
mar.llo Davide Job 1959-1968
ins. Bruno Lucchini 1968-1982

Correva l’anno 1959 quando alcuni alpini da poco congedati, insieme ai reduci del secondo conflitto mondiale, fondarono il gruppo alpini, che si inaugurò il 2 agosto dello stesso anno, con una grande festa del paese ,con la partecipazione di numerose autorità e del cappellano della sezione don Onorio Spada. L’onore di madrina del gagliardetto toccò alla signorina Gabriella Dallabona, figlia di un mutilato di guerra e quello di padrino al sindaco Zanon Albino fratello di due caduti.
Primo capogruppo fu Iob Davide, segretario Bruno Lucchini, che stimolati dall’entusiasmo dei primi iscritti, che da tempo aspettavano questo momento, iniziarono un nuovo capitolo nella storia del paese.
Nel 1968 per dimissioni di Iob Davide, venne eletto capogruppo Bruno Lucchini, incarico che per costante volontà dei soci è stato portato avanti in tutti questi anni e ancora prosegue.
Oltre alla normale attività di asemblee e cerimonie in onore dei Caduti, il gruppo ha sempre aderito e collaborato alle proposte suggerite dalla sezione di Trento, organizzando incontri alpini, partecipando alle varie manifestazioni sezionali e nazionali e aiutando chi si trovava in difficoltà in valle, in provincia, in Italia e all’estero (vedi la collaborazione ai lavori per la ricostruzione del Friuli, per la realizzazione della “baita don Onorio”, la sottoscrizione per il sud terremotato,l’aiuto per l’asilo di Rossoch......)
Negli anni 60, per motivi di viabilità fu tolta dal suo posto, la grande croce di pietra costruita nel 21 per ricordare i morti della grande guerra e posta nel nuovo cimitero. Una ventina di anni dopo essendosi reso ancora disponibile il luogo originario, si pensò a ricostruire lì un nuovo monumento, a ricordo dei Caduti della due guerre,inaugurato nel 1979, ventesimo della fondazione
Nel 1987,con una solenne cerimonia, presenti insegnanti, alunni, autorità e molte altre persone, fu consegnata alla scuola elementare la bandiera. Per rendere più suggestiva la cerimonia fu invitato il coro militare “dei supporti d’artiglieria del 4° corpo d’armata alpino diretto dal col. Rensi.
Nel 1989 il gruppo fu dotato, per concessione del comune, di sede propria, situata sotto l’edificio scolastico e il 7 luglio commemorammo il trentesimo di fondazione, con una laboriosa preparazione al campo sportivo. Una forte pioggia iniziata già il sabato sera, trasformò il manto erboso in una pozzanghera e nonostante la nostra buona volontà usando trattori e ghiaia, poco riuscimmo a migliorare. Ciò nonostante, sotto il grande tendone riuscimmo a svolgere il programma previsto e naturalmente non mancò la solita allegria.
Nel 1992 fu costruita una casetta in legno di m. 5 x 3, che la sera della vigilia di Natale, fu portata in piazza e fra gli applausi di tutti i presenti, donata alla scuola materna. Serve ancora per i giochi dei bambini.
Per la ristrutturazione della casa al mare delle suore evaristiane in Sardegna, il gruppo collaborò con giornate di lavoro, offerte e l’organizzazione dei passaggi sulle navi per il trasporto dei materiali e dei moltissimi alpini che lì generosamente prestarono la loro opera.
Per i festeggiamenti del quarantesimo di fondazione nel 2.000 fu nominata madrina del gruppo la signora Turrini Maria Pia, nipote di un caduto in Africa.
Ogni anno il gruppo invita Babbo Natale alla scuola materna con una gerla piena di doni per i bambini e in estate organizza in Pianezza presso il rifugio “Fontana” (da noi ristrutturato nell’anno 1990) una festa campestre. Vengono invitati le autorità del paese, i presidenti delle varie associazioni e tutti gli abitanti ed amici.
Nel 2002 il socio Dolzani Davide trascorse alcuni mesi di volontariato in Perù e in seguito due anni in Equador. Nell’occasione il gruppo contribuì generosamente permettendogli l’acquisto di attrezzi e la costruzione di alcuni piccoli bagni accanto alle abitazioni di famiglie povere.
Il gruppo collabora con le varie associazioni, aiutando se necessario o prestando la propria attrezzatura.

Gli iscritti sono complessivamente 47: (42 alpini e 5 aggregati)
Il direttivo è costituito da 15 consiglieri e fra questi viene eletto un comitato ristretto, attualmente formato da:

Lucchini Bruno Capogruppo
Iob Sergio Vicecapogruppo vicario
Cattani Roberto Vicecapogruppo
Dellantonio Franco Tesoriere